Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

A lanciare l’allarme una giornalista di origini eritree

Immigrazione: un barcone con 300 profughi sta per affondare


Immigrazione: un barcone con 300 profughi sta per affondare
08/11/2012, 13:22

PALERMO - Un barcone, con a bordo circa 300 profughi alla deriva da quattro giorni, nel Canale di Sicilia, ha lanciato l’allarme di SOS da un telefono satellitare.
La richiesta di soccorso è stata avvertita da una giornalista di origini eritree, residente in Svezia e immediatamente girata all'agenzia Habeshia, diretta dal sacerdote Don Mosè Zerai.

Quest’ultimo, ha rigirato la segnalazione alla Guardia Costiera italiana. I profughi hanno fatto sapere che la ''carretta'', sulla quale viaggiano, sta pericolosamente imbarcando acqua e rischia di affondare.

Commenta Stampa
di Rosa Alvino
Riproduzione riservata ©