Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

La legge vieta contatti con altre persone

Imperia: chatta su Facebook mentre è ai domiciliari e finisce in carcere


Imperia: chatta su Facebook mentre è ai domiciliari e finisce in carcere
11/06/2010, 14:06

IMPERIA - Roberto Mento, 55 anni, è un croupier del casinò di Sanremo, agli arresti domiciliari perchè accusato di una serie di furti sulle navi della MSC Crociere. Ma stare da solo a casa era troppo pesante per lui, e così ingannava il tempo stando su Facebook a chattare con gli amici. Ma la legge è chiara: chi è agli arresti domiciliari può entrare in contatto solo con le persone con cui è autorizzato; e chattare con qualcuno equivale a parlarci di persona. La Polizia Postale di Imperia ha scoperto che Mento stava sul social network e quindi l'ha considerata evasione, riportando l'uomo in carcere.
Restano invece agli arresti domiciliari gli altri due coimputati, Riccardo Greco, 67 anni e Angelo Barzelloni, 42 anni, accusati con il Mento di associazione a delinquere finalizzata al furto.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©