Cronaca / Sesso

Commenta Stampa

Il napoletano di 33 anni è stato salvato dall'Arma

Importuna 13enne e rischia il linciaggio: "Non avevo occhiali"


Importuna 13enne e rischia il linciaggio: 'Non avevo occhiali'
03/08/2010, 19:08

GAETA - Blocca una ragazzina di tredici anni, ma quando la folla tenta di linciarlo si giustifica dicendo che in quel momento non vedeva bene.  “Non avevo gli occhiali”, la difesa di un ingegnere di 33 anni di Napoli che stamani è stato interrogato dal giudice del tribunale di Latina. L'uomo, che era stato arrestato sabato con l'accusa di violenza sessuale aggravata, per aver molestato una ragazzina di vent'anni più piccola sulla spiaggia di Serapo, a Gaeta, l’ha ribadito in sede processuale.
Il fatto è accaduto su una delle lingue di sabbia più note del Basso Lazio. L’ingegnere, che in quel momento stava facendo il bagno tra le onde, avrebbe individuato la minorenne e poi fatto delle avances, forse troppo spinte. Un approccio che la giovane, in compagnia di alcune amiche, non ha gradito.  L'uomo, al quale sono stati concessi oggi gli arresti domiciliari, si è difeso e ha negato tutto: non si sarebbe avvicinato alla ragazzina mentre faceva il bagno con le amiche, aggiungendo inoltre che il mare era troppo agitato e che lui, sprovvisto di occhiali da vista, non riusciva a vedere quasi nulla. Eppure i testimoni l’episodio lo ricordano bene, eccome. Tanto che alcuni di questi hanno provato a malmenare l’uomo. La ragazza sabato era uscita dall'acqua in lacrime riferendo alla madre di essere stata toccata. Immediato l'allarme ai carabinieri, che hanno individuato e bloccato subito il 33enne, sottraendolo al linciaggio della folla.

Commenta Stampa
di Davide Gambardella
Riproduzione riservata ©