Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Belluno

Imprenditore edile si uccide

Oberato dai crediti si impicca

Imprenditore edile si uccide
21/03/2012, 19:03

Belluno - Un imprenditore edile di Sospirolo in provincia di Belluno si è tolto la vita lunedì scorso impiccandosi in una baracca dietro la sua abitazione, mentre la famiglia lo aspettava per cena. Come riporta la stampa locale, l'imprenditore 53enne era strozzato dai crediti ma il colpo di grazia sembra averglielo dato il sequestro dell'auto da parte dei Carabinieri. Secondo quanto ricostruito, intorno alle 20 di lunedì scorso l'uomo, finito di lavorare, aveva preso l'auto per andare al bar vicino per fare una partita a carte, come faceva sempre. Da un anno, però, l'imprenditore non aveva la patente di guida che gli era stata ritirata dai Carabinieri in occasione di un controllo nel quale si era rifiutato di sottoporsi al test dell'etilometro.
I disagi dell'essere senza patente hanno avuto pesanti ripercussioni sia sul lavoro che in famiglia, il 53enne doveva essere accompagnato ovunque. Lunedì sera sulla strada del ritorno l'uomo ha incontrato gli uomini dell'Arma che lo hanno fermato nuovamente, trovandolo in auto ma senza patente.
 Scatta la denuncia penale e il fermo amministrativo. Con il certificato penale sporco non è possibile accedere alle gare per gli appalti pubblici, insostenibile colpo per il già provato imprenditore che la sera stessa ha deciso di togliersi la vita.

 

Commenta Stampa
di Anna Carla Broegg
Riproduzione riservata ©