Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Imprenditori insospettabili prestavano soldi a strozzo


Imprenditori insospettabili prestavano soldi a strozzo
15/03/2012, 09:33

A garanzia dei soldi che prestavano con tassi usurai  che raggiungevano il 7 per cento mensile, insospettabili professionisti ed imprenditori salernitani, chiedevano ai commercianti della zona, assegni postdatati, come questi ripresi dalla guardia di finanza, mentre avviene lo scmabioin un anno sulla somma prestata, gli interessi  arrivavano al 186 per cento per non dare nell'occhio, pensando di eviutare i controlli delle forze dell'ordine, chiedevano ai loro familiari cdi incassare sui propri conti correnti, proprio gli assegni emessi dalle vittime usuratepoi l'organizzazione criminale,  attraverso una società immobiliare reinvestiva l'illecito profitto  in queste strutture turistiche di lusso, costruite nella zona del cilento strutture di cui la magistratura ha disposto il sequestro preventivo.un impero da migliaia di milioni di euro, si sopsetta,  realizzato con i proventi illeciti del  clan fabbrocino , da sempre in  stretti  rapporti con il clan dei casalesi, tanto che il ricevimento per il matrimonio del figlio del boss francesco schiavone, detto sandokan, si era tenuto proprio in costiera amalfitana, nell'hotel raito, di proprietà dei ragosta e sequestrato oggi dalle guardia  di finanza, insieme con altri beni, per un valore complessivo di un miliardo di euro

Commenta Stampa
di Giulia Varriale
Riproduzione riservata ©