Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Finte gravidanze mai portate a termine

In 9 anni si è racata a lavoro solo 6 giorni


In 9 anni si è racata a lavoro solo 6 giorni
23/11/2011, 13:11

BOLOGNA - I Carabinieri del N.A.S. di Bologna hanno arrestato una dipendente dell'Azienda Ospedaliero-Univeritaria Sant'Orsola di Bologna. La donna è indagata per truffa aggravata ai danni di Enti Pubblici e falso ideologico in documentaione pubblica. L'operatrice tecnica, secondo le indagini del N.A.S. di Bologna, pare che negli ultimi 9 anni si era recata a lavoro per soli 6 giorni, con lunghi periodi di malattia e ed assenze per maternità. L'operatrice sanitaria oltre a presentare certificati di malattia non veri per assentarsi dal lavoro, aveva trovato anche l'escamotage di due gravidanze, mai portate a termine, per potersi esentare dal lavoro. Infatti, la signora, con artifizi e raggiri, riusciva dapprima ad ottenere da medici del consultorio familiare e dell'Ospedale Maggiore di Bologna i certificati di maternita' a rischio, omettendo poi di sottoporsi a specifici esami diagnostici per l'accertamento dell'effettivo stato di gravidanza. Successivamente induceva in errore anche la Direzione del Policlinico Ospedaliero e la Direzione Provinciale del Lavoro usufruendo indebitamente dei periodi di assenza. Inoltre, producendo false certificazioni comprovanti la nascita dei due figli nel Febbraio 2004 e nell'Ottobre 2009, usufruiva indebitamente dei benefici di detrazione d'imposta per figli a carico. Il danno erariale, al momento, e' stato quantificato in circa 33.117 euro.

Commenta Stampa
di Maurizio Abbruzzese Saccardi
Riproduzione riservata ©