Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

In 3.000 sono già arrivati nel territorio turco

In fuga verso la Tuchia.Il popolo siriano scappa dal paese

Si teme per il futuro del paese

In fuga verso la Tuchia.Il popolo siriano scappa dal paese
10/06/2011, 19:06

La Siria è in fuga. La guerra e la sofferenza nata dalle violenze dell’esercito di Bashar Al Assad sta costringendo migliaia di siriani ad abbandonare le proprie case e rifugiarsi in Turchia.
La vicenda sta mettendo sotto sopra il territorio turco che in un solo giorno si è visto arrivare 1900 cittadini, ma contando quelli giunti nei giorni precedenti si arriva ad un totale di 3.000 siriani. Queste persone sono state sistemate in un campo allestito dalla Croce Rossa di Yayladagi a sud ovest. Non si sa quanto questo campo sia fornito, grande e fino a quanto tempo sia ancora in grado di accogliere i cittadini in fuga dalla Siria. Si pensi che 15mila sono quelli che potrebbero arrivare nei prossimi giorni .
Nessuno, tra giornalisti e Funzionari delle Nazioni Unite ha mai visto questo campo, solo poche immagini rubate accertano l’esistenza e le condizioni dell’organizzazione della Croce Rossa.
La paura più grande che colpisce la Turchia è quella legata al dramma che si verificò nel 1991 quando centinaia di migliaia di curdi iracheni, scappando dalla Saddam Hussein si rifugiarono proprio in Turchia.
Adesso si sta verificando una fuga di massa che potrebbe avere esiti tremendi sia per la popolazione della Siria che per la Turchia. Il premier turco Erdogan dopo aver cercato di spingere Assad alla formulazione di riforme per fermare le proteste, mette in chiaro l’importanza del futuro della Turchia che attualmente a causa della Libia, risulta essere in balia degli eventi legati alla Siria.

Commenta Stampa
di Alessia Tritone
Riproduzione riservata ©