Cronaca / Sanità

Commenta Stampa

Disinformazione e ignoranza fanno il resto

In Italia e in Europa la metà dei cittadini non si fida dei vaccini


In Italia e in Europa la metà dei cittadini non si fida dei vaccini
26/04/2019, 16:58

Ieri è passata quasi sotto silenzio la notizia che l'Italia è uno dei Paesi occidentali con il più basso taso di vaccinazione contro il morbillo. E oggi un sondaggio di Eurobarometro spiega il perchè: in Italia il 46% dei cittadini è convinto che i vaccini abbiamno gravi effetti collaterali; il 32% pensa che i vaccini indeboliscano il sistema immunitario; il 34% è convinto che i vaccini provochino la malattia che invece dovrebbero debellare. Appare superfluo dire che sono tre enormi sciocchezze: gli effetti collaterali ci sono, ma sono rari; non c'è indebolimento del sistema immunitario, che al contrario viene rafforzato; e, salvo casi particolari, chi è vaccinato è al sicuro da quella malattia. 

Ma la sfiducia è condivisa in tutta Europa. Il sondaggio riporta che il 48% degli europei è altrettanto convinto che ci siano effetti collaterali; percentuale che supera il 50% in ben 16 Paesi. Una sfiducia che è immotivata: i dati degli ultimi due secoli dimostrano che i vaccini salvano le vite e riducono i costi della sanità: il vaccino costa qualche decina di euro; curare la malattia, quando è possibile, costa migliaia di euro, alle volte decine di migliaia di euro o più.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©