Cronaca / Nera

Commenta Stampa

Si nascondeva nell’abitazione di sua madre

In manette affiliato al clan Vollaro


.

In manette affiliato al clan Vollaro
01/06/2010, 14:06

PORTICI - Si nascondeva nell’abitazione di sua madre, stanato affiliato del clan Vollaro. Si tratta di Salvatore La Monica, 40enne, esponente del sodalizio criminale operativo nella città porticese. L’operazione è stata condotta dagli agenti del commissariato di Portici, della sezione investigativa, in collaborazione con gli agenti del commissariato di polizia di Nola. L’uomo, già condannato per vari reati contro la persona e con precedenti per reati di associazione mafiosa, armi, tentato omicidio, dichiarato delinquente abituale e soggetto pericoloso per la pubblica sicurezza è stato rintracciato ed arrestato nell’abitazione della mamma a Marigliano.
I poliziotti erano sulle sue tracce da settimane e dopo appostamenti e pedinamenti sono riusciti a stringergli le manette ai polsi. Il 40enne, latitante da alcuni mesi,era stato condannato alla misura di sicurezza della casa di lavoro per due anni, emessa lo scorso 21 maggio dall’ufficio Esecuzioni della Procura della Repubblica di Napoli. Il provvedimento non era stato eseguito, dal momento che quando gli agenti del locale commissariato si erano recati a casa dell’uomo, Salvatore La Monica si era dato alla fuga, facendo perdere le proprie tracce. Dopo lunghe indagini, è scattato il blitz dei poliziotti nell’abitazione della mamma. Gli agenti hanno agito nella convinzione che l’uomo avesse trovato rifugio presso la madre. La Monica non ha opposto resistenza. Come già disposto dall’ufficio Esecuzioni della Procura della Repubblica di Napoli, il 40enne trascorrerà i prossimi due anni in casa lavoro. Il suo arresto rappresenta l’ennesimo colpo inferto dalle forze dell’ordine al clan Vollaro.  

Commenta Stampa
di Antonella Losapio
Riproduzione riservata ©