Cronaca / Nera

Commenta Stampa

E’ accusato di avere ucciso Gennaro Ricci

In manette Caiazzo, il capostipite della nuova faida


.

In manette Caiazzo, il capostipite della nuova faida
02/01/2013, 10:57

NAPOLI – Ha tentato di sottrarsi agli arresti fuggendo sulla sua moto, ma non ha fatto molta strada Valerio Caiazzo, 25 anni, accusato dell’omicidio di Gennaro Ricci alla Vela celeste lo scorso 28 agosto. Un omicidio per il quale è scoppiata la cosiddetta faida bis che nell’area a nord di Napoli sta facendo parecchi morti. Caiazzo, elemento di spicco del clan degli Scissionisti, Abete-Abbinante, è stato inseguito e bloccato dagli uomini del commissariato di Scampia guidati dal vice questore Michele Spina. L'arresto è scattato nell'ambito dei controlli d’Alto impatto con perquisizioni domiciliari e posti di blocco sul territorio. L’omicidio di Gennaro Riccio, nel quale è coinvolto Caiazzo, e quello della settimana prima di Gaetano Marino a Terracina hanno dato avvio alla nuova faida di Scampia per il controllo del narcotraffico. L’arresto di Caiazzo segna un punto importante nel contrasto alla guerra di camorra in atto tra Secondigliano e Scampia, anche in considerazione di una ricostruzione credibile degli episodi che hanno condotto a questa nuova mattanza.

Commenta Stampa
di Rosario Lavorgna
Riproduzione riservata ©