Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Già arrestato nel 2010, è cognato di Cesare Pagano

In manette Carmine Cerrato ai vertici degli Scissionisti


.

In manette Carmine Cerrato ai vertici degli Scissionisti
25/03/2013, 09:17

NAPOLI – Era già stato arrestato dalla Polizia nel 2010, Carmine Cerrato, elemento di spicco del clan Amato-Pagano. In quell’occasione però al blitz sfuggì il super boss Cesare Pagano. Tornano a scattare le manette per Cerrato che all’alba di oggi è stato arrestato nuovamente dagli uomini della Squadra Mobile di Napoli che lo hanno stanato in un appartamento a Mugnano, nell'area nord di Napoli, dove si trovava con la famiglia. Cerrato, detto Taekwondo, era ricercato per associazione per delinquere di tipo camorristico, ed era tra i 100 latitanti più pericolosi. Al momento del blitz degli agenti della Questura, l’uomo aveva con se 50mila euro in contanti e alla vista dei poliziotti non ha opposto resistenza. Cerrato era destinatario di due ordinanze di custodia cautelare in carcere, una dell'aprile 2011 e una emessa pochi giorni fa, entrambe per i reati di associazione a delinquere di stampo camorristico e traffico internazionale di stupefacenti. In passato aveva avuto un ruolo di rilievo nella prima faida di Scampia. Negli ultimi tempi, insieme con Riccio aveva assunto un ruolo di vertice del clan disarticolato da numerosi arresti della polizia.

Commenta Stampa
di Rosario Lavorgna
Riproduzione riservata ©

Correlati

24/03/2013, 20:46

Pasqua gelida, in arrivo Thor

23/03/2013, 12:57

Dissequestrata villa di Cogne