Cronaca / Sangue

Commenta Stampa

Duro colpo alla Mafia garganica

In manette il latitante Franco Li Bergolis


In manette il latitante Franco Li Bergolis
26/09/2010, 09:09

FOGGIA - E' stato arrestato dai carabinieri del comando provinciale di Foggia e del nucleo dei Ros, Franco Li Bergolis, 32enne di Manfredonia, superlatitante della mafia garganica e condannato all'ergastolo in primo e secondo grado. Era nell'elenco dei 30 latitanti piu' pericolosi d'Italia.
Franco Li Bergolis era latitante da circa due anni: nell'estate del 2008 era stato scarcerato per decorrenza dei termini di custodia cautelare nel maxi-processo alla mafia garganica. Condannato all'ergastolo il 7 marzo 2009 dalla corte d’assise di Foggia e il 15 luglio 2010 dalla corte d’appello di Bari.
Il 32enne e' considerato ormai il padrino della mafia garganica dopo gli ultimi agguati che hanno eliminato gli ormai capi storici dei clan garganici, e dopo che il 30 agosto scorso e' morto l'ultimo capoclan dei Romito. Nell'ambito di questa guerra Romito - Li Bergolis, dall'aprile del 2009 a oggi si contano sei omicidi e due agguati falliti.
Nell’ultimo omicidio, il 30 giugno 2010 a Manfredonia, venne ucciso Leonardo Clemente, nonno del vecchio capoclan dei Li Bergolis, 'Ciccillo', freddato il 26 ottobre 2009 a Monte Sant'Angelo.

Commenta Stampa
di Fabio Iacolare
Riproduzione riservata ©