Cronaca / Curiosità

Commenta Stampa

Dimostrerebbe che l'animale deriva da diversi avi

In Siberia trovato il teschio di un cane di 33 mila anni fa

Il reperto è stato rinvenuto in una caverna

In Siberia trovato il teschio di un cane di 33 mila anni fa
24/01/2012, 16:01

Un teschio di un cane è stato portato alla luce in una caverna della Siberia. Non è un animale qualsiasi, ma una delle più antiche testimonianze conosciute dalla addomesticazione del migliore amico dell’uomo. Il teschio del cane risale a 33 mila anni fa e suggerisce che i cani potrebbero discendere da più di un antenato, contrariamente da quanto stabilito da alcune prove del Dna, studiate in precedenza.
Il reperto è stato ritrovato sulle montagne Altaj, una catena montuosa della Siberia meridionale, tra Mongolia e Russia. Il teschio è integro. Gli scienziati dell’Arizona stanno effettuando diversi esami e misurazioni su cranio, denti e mandibole. Uno studio che non è stato mai possibile in presenza di fossili in condizioni peggiori. Il teschio non sembra appartenere ad antenati di cani moderni. È stato confrontato con un reperto quasi altrettanto antico, ritrovato in una caverna del Belgio. Sembrerebbe che l’addomesticamento dei cani da parte dell’uomo sarebbe avvenuto più volte nel corso della storia, in diverse aree geografiche.

Commenta Stampa
di Emanuele De Lucia
Riproduzione riservata ©