Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Inaugurazione mostra Antonio Barbagallo - 9 Marzo "Area24", Napoli


Inaugurazione mostra Antonio Barbagallo - 9 Marzo 'Area24', Napoli
07/03/2013, 11:48

Sabato 9 marzo 2013 alle ore 18,30 si inaugura presso la galleria “Area24” di via Ferrara in Napoli la personale “Fragmenta” di Antonio Barbagallo; la mostra, curata da Andrea Della Rossa, resterà aperta fino al 12 aprile.

Fragmenta si compone di un gruppo di recenti opere che Antonio Barbagallo ha prodotto sul filo di due temi assai cari all'artista: il naufragio ( inteso non come evento fisico e tragico dell'inabissarsi senza scampo, ma come condizione dello spirito e della mente e della loro disposizione al passaggio da un ambito angusto ad uno spazio senza confini) e il frammento poetico, tracce minute scampate all'oblio, tasselli di un mosaico che possiamo solo intuire e proprio per questo densi di potenza immaginifica, autentici inneschi per liberare creatività.

Ecco, quindi, nei lavori dell'artista una materia densa, compatta, che si increspa, si raggrinza intorno ad elementi vegetali, legni spiaggiati che appaiono interagire con essa in uno scambio che rende la superficie non più luogo di racconto, ma presenza, oggetto, essa stessa materia tra le materie.

Antonio  Barbagallo,vive e lavora a napoli, è  attivo sulla scena dell’arte contemporanea  dalla fine degli anni settanta,sviluppa una sua personale e autonoma ricerca nel solco dell’astratto informale,seguendo costantemente il filo conduttore del recupero di un passato e dei frammenti che esso ha lasciato,indagando i segni e i simboli di antiche culture tra micro e macro cosmi. Sperimentatore assiduo di tecniche che vanno dall’uso di una propria matericità fatta di impasti terrosi e pigmenti alle più moderne tecniche dell’elaborazione elettronica dell’immagine, pur rimanendo fedele alla sua originale ricerca. Sue opere sono state presentate in numerose  gallerie e manifestazioni a livello nazionale e internazionale e fanno parte di prestigiose collezioni private.

 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©