Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

INCENDIO IN UNA BARACCOPOLI: MUOIONO MADRE E FIGLIO RUMENI


INCENDIO IN UNA BARACCOPOLI: MUOIONO MADRE E FIGLIO RUMENI
27/12/2008, 09:12

Una donna rumena e il suo bambino di tre anni sono morti carbonizzati nell’incendio divampato ieri all’interno della loro baracca nella pineta di Castelfusano, vicino Roma. Dorina, 32 anni, era arrivata dalla Romania, dove viveva col figlio, Kristinel, per trascorrere le feste di Natale col marito, in Italia da diverso tempo. Avevano acceso il fuoco per riscaldare quell’alloggio di fortuna, fatto di legno e di cartoni, ignari della tragedia cui andavano incontro. I vigili del fuoco non hanno potuto portare i loro mezzi e hanno spento le fiamme con la sabbia e le pale. Una tragedia “terribile”, ha commentato il sindaco di Roma, Gianni Alemanno, arrivato a Castelfusano, sottolineando che contro “la piaga degli accampamenti abusivi dentro le aree urbane bisogna essere ancora più incisivi”. Visitando i resti della baracca, Alemanno ha spiegato che “la Questura aveva predisposto un piano che partiva dal Tevere e dall'Aniene, dove sono stati fatti sgomberi di baracche. L’ultima tappa di questi sgomberi riguardava proprio Castelfusano: l’obiettivo, ha precisato, è quello di eliminare le baracche prima dell'estate”. 
 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©