Cronaca / Giudiziaria

Commenta Stampa

Sono entrambi indagati per depistaggio

Inchiesta Consip: Scafarto e Sessa sospesi dall'Arma


Inchiesta Consip: Scafarto e Sessa sospesi dall'Arma
13/12/2017, 09:44

ROMA - Il maggiore Gianpaolo Scafarto e il colonnello Alessandro Sessa sono stati sospesi dai Carabinieri per un anno. Il provvedimento, richiesto dai Pm che indagano sulla vicenda Consip, è motivato dal fatto che secondo i magistrati i due avrebbero cercato di sviare le indagini, cancellando dal telefonino di Sessa i messaggi scambiati con Scafarto sulle indagini. Per questo i due sono indagati per depistaggio (nel caso di Scafarto, ci sono anche le indagini per falso e rivelazione del segreto d'ufficio, mentre per Sessa ci sono le indagini per false dichiarazioni al Pm. I due ufficiali, secondo i magistrati, hanno volutamente distrutto delle prove, cosa che giustifica l'azione di prendere provvedimenti cautelari. 

Ma la decisione segna anche un duro colpo all'intera inchiesta portata avanti dal Noe. E' l'ennesimo colpo che riceve l'inchiesta che, invece, dal punto di vista probatorio, non ha fatto nessun passo avanti. Le uniche prove raccolte sono solo dichiarazioni di Tizio edi Caio, ma i riscontri oggettivi sono minimi. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©