Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Incidente all'Ilva di Taranto: un morto e un ferito

Sono caduti da un'altezza di 15 metri

Incidente all'Ilva di Taranto: un morto e un ferito
28/02/2013, 08:56

TARANTO - Ad annunciarlo in una nota congiunta sono i sindacati Fim-Cisl. L’incidente ha provocato la morte di un operaio ed il ferimento di un altro. L’episodio è avvenuto all’interno della batteria 9 delle cokerie: i due sono precipitati da un’altezza di 15 metri, dopo essere intervenuti per un intervento alla colata. La vittima si chiamava Ciro Moccia, 42 anni, dipendente Ilva, mentre il ferito in condizioni gravi è Antonio Liddi, dipendente della ditta Mir. “Dopo alcuni anni in cui non si verificavano incidenti mortali, tre morti nel giro di pochi mesi sono fatti gravi e inaccettabili”, a dichiararlo è Marco Bentivogli, segretario nazionale Fim Cisl, proponendo  tra l’altro a Fiom e Uilm un’iniziativa di sciopero di 24 ore. Mentre l’Ilva ha diffuso una nota in cui dichiara “Il Presidente e il Direttore di Stabilimento esprimono la loro vicinanza ai parenti e in segno di cordoglio sono state sospese tutte le attività di Stabilimento”. A parlare dell’accaduto sono anche i Cobas di Taranto: “In questa fabbrica la morte non si ferma mai, 3 operai morti nel breve arco di pochi mesi. Lo slai cobas per il sindacato di classe Ilva Taranto si unisce al dolore della famiglia e dei compagni di lavoro”. 

Commenta Stampa
di Maria Grazia Romano
Riproduzione riservata ©