Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Problemi in fase di atterraggio

Incidente con il paracadute: muore giovane militare


Incidente con il paracadute: muore giovane militare
15/08/2010, 17:08

MURAVERA – Il caporalmaggiore dell’Esercito, Alessio Rais, cagliaritano di 28 anni, ha perso la vita dopo essersi schiantato con il suo paracadute, nei pressi di Muravera. A causare la morte del giovane militare in servizio a Forlì, un errore nella manovra di atterraggio. Nonostante gli oltre 300 voli al suo attivo, il caporalmaggiore, in servizio al reggimento "Trieste", non è riuscito ad arrestare la corsa del suo paracadute, schiantandosi con la testa sulla sabbia della salina di Pixina Rei. La dinamica dell’incidente è molto simile a quella che qualche tempo fa è costata la vita al popolare attore napoletano, Pietro Taricone.
Alessio Rais, in compagnia di alcuni amici, stava partecipando ad un raduno organizzato da un’associazione senza fini di lucro, e quella di ieri doveva essere per lui una giornata di festa, ma così non è stata. Dopo il violentissimo impatto, le condizioni del giovane cagliaritano sono apparse da subito gravi. Tra i primi soccorsi a giungere sul posto, l’ambulanza del 118 del distretto di Muravera, che ha tentato vanamente di rianimare il militare morto sul colpo. Intanto, scoppia la polemica per il ritardo dell’elisoccorso, arrivato dalla base di Alghero, quando le condizioni di Alessio Rais, erano ormai disperate.
Cordoglio alla famiglia della vittima è arrivato dal Colonnello del 66° reggimento fanteria aeronavale "Trieste", Carmelo Abisso: "Siamo vicini alla sua famiglia".
Intanto proseguono in queste ore, le indagini dei carabinieri della Compagnia di San Vito, tese ad accertare l’effettiva dinamica dell’incidente.

Commenta Stampa
di Dario Palladino
Riproduzione riservata ©