Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Incidente ferroviario, il monito di don Merola


Incidente ferroviario, il monito di don Merola
01/09/2010, 17:09


NAPOLI - "Una notizia tragica, che conferma la priorità della sicurezza sul posto di lavoro". Questo il commento di don Luigi Merola a proposito dell'incidente sul lavoro accaduto questa mattina alla stazione ferroviaria di Ispani, nel Cilento, e nel quale ha perso la vita un operaio di 35 anni. Il sacerdote napoletano, noto per il suo impegno contro la camorra, è infatti da questa mattina il cappellano della Stazione Centrale di Napoli e, in qualche modo, anche di tutti i dipendenti delle Ferrovie dello Stato della Campania. "Sono vicino alla famiglia della vittima - ha proseguito - e a tutti i lavoratori delle Ferrovie dello Stato che in queste ore piangono per la scomparsa di un collega morto sul posto di lavoro". "Deve essere chiaro a tutti - ha aggiunto - che la sicurezza sul lavoro deve essere una priorità assoluta. Questo terribile fatto mi spingerà ancora di più a impegnarmi perché i dipendenti delle Ferrovie siano tutelati nella propria dignità di uomini, prima ancora che di lavoratori. E' necessario il rispetto della legalità, e darò il mio contributo perché ciò avvenga".

Commenta Stampa
di Vincenzo Rubano
Riproduzione riservata ©