Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Cade nel cantiere a Bolzano

Incidente sul lavoro, gravi le condizioni dell'operaio

Dal primo gennaio ad oggi, 105 i morti sui luoghi di lavoro

Incidente sul lavoro, gravi le condizioni dell'operaio
21/03/2012, 18:03

Bolzano - Sono gravi le condizioni di Anton Selbenbacher, operaio 61enne di Casies, caduto nel cantiere per la ristrutturazione di una casa a San Candido, in Alto Adige.
Nel volo di circa due metri e mezzo tra il piano interrato e il sottostante scantinato, l'uomo ha riportato gravi lesioni anche interne. E' stato soccorso sul posto e trasportato dapprima all'ospedale di Brunico e di seguito trasferito in elicottero al neurochirurgico di Bolzano.
Dal primo gennaio ad oggi 21 marzo sono morti 105 lavoratori sui luoghi di lavoro e oltre 210 se si sommano i lavoratori morti sulle strade e in itinere.
I morti sui luoghi di lavoro sono per il 29% in agricoltura, il 27,4% in edilizia, il 12,3% nei servizi, l'8,9 nell'industria. Oltre l'11% sono stranieri. Il 23,5% hanno un'età compresa tra i 30 e i 50 anni. Il 33% ha più di 51 anni. L'8,9% meno di 30 anni.
Giornalieri gli infortuni, troppe le morti per mancanza di sicurezza in tutte le regioni d'Italia.
La provincia di Brescia con 6 morti, guida la triste classifica con la regione Lombardia che ha già 15 morti sul luogo di lavoro dall'inizio dell'anno. Segue la Toscana con 9 morti senza contare le morti in mare del Giglio, dei due fratelli del peschereccio affondato al largo di Livorno e di un sub. Seguono l'Emilia Romagna con 7 morti, con la provincia di Bologna con 3. Il Piemonte ha 6 morti e la provincia di Torino 3. Anche il Veneto ha 6 morti, come il Lazio e la Campania, con Frosinone e Avellino che hanno già 3 morti.
Lo scorso 15 settembre si è tenuto a Instanbul il " XIX Congresso mondiale per la salute e la sicurezza sul lavoro",  l'obiettivo primario di questo evento annuale è costruire una cultura globale di prevenzione per un futuro sano e sicuro per ogni lavoratore e datore di lavoro.

Commenta Stampa
di Anna Carla Broegg
Riproduzione riservata ©