Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

La ragazza non vuole abortire

Incinta a 16 anni, i genitori la portano in tribunale


Incinta a 16 anni, i genitori la portano in tribunale
09/12/2011, 18:12

TRENTO – Scopre di essere incinta a 16 anni, lo dice a casa ed i suoi genitori le chiedono di abortire. E’ la storia di un ragazza di Trento: la minorenne aspetta un bimbo da un giovane albanese, ma i genitori preoccupati per il suo futuro le hanno chiesto più volte di interrompere la gravidanza prima che sia troppo tardi. La ragazza, infatti, potrebbe ancora decidere di rinunciare alla maternità. La richiesta dei suoi genitori è stata però vana, lei quel bambino lo vuole ad ogni costo.

E allora, disperati, come se la corsa contro il tempo non permettesse altra via d'uscita, hanno pensato di rivolgersi ad un giudice. Ma, neanche la legge è dalla loro parte. Fabio Biasi, il pubblico ministero che ha seguito il caso, non ha potuto fare altro che spiegare ai due genitori che  non si può ordinare un aborto per sentenza. La faccenda, dunque, ora passa ai servizi sociali.

A preoccupare i genitori della ragazza non è solo la giovane età della figlia, ma anche il carattere ( a loro dire) violento del giovane padre. Ecco perché sul tavolo del magistrato ci sono anche le altre due richieste avanzate dai genitori: se questo aborto non si dovesse fare chiedono un provvedimento che ordini l'allontanamento dei due innamorati. E ancora: se questo bambino, nonostante tutto, nascerà, sia almeno impedito al padre di dargli il suo nome.

Commenta Stampa
di Rossella Marino
Riproduzione riservata ©