Cronaca / Curiosità

Commenta Stampa

Il motivo? I loro figli erano stati allontanati

Incursione in discoteca, a capo due mamme casalinghe


Incursione in discoteca, a capo due mamme casalinghe
29/01/2013, 15:45

BRESCIA - Lo scorso 13 gennaio, verso le tre di mattina, una trentina di persone hanno letteralmente assalito la discoteca Dietro Le Quinte, a Brescia. Se la sono presa innanzitutto con un buttafuori in particolare e poi, quando la Polizia è arrivata, anche con i poliziotti. Sul momento furoino denunciate due donne e il figlio di una delle due, di soli 17 anni. 
Ma poi sono scattate le indagini per capire cosa era successo e chi era stato.  E così si è scoperto che si era trattato di una vera e propria spedizione punitiva, organizzata dalle due donne già denunciate. E questo perchè il buttafuori della discoteca aveva "osato" allontanare i figli delle due donne: ad uno era accaduto verso novembre scorso; l'altro è il 17enne che due ore prima della spedizione era stato allontanato dal locale. Evidentemente la spedizione punitiva era già pronta; e quando il 17enne era stato allontanato, a quest'ultimo è bastato fare una telefonata per scatenare l'aggressione. 
Nel frattempo, una decina di persone sono stet identificate e denunciate per quella aggressione, ma la domanda è un'altra: ma che razza di genitore è quello che usa la violenza per difendere il figlio anche quando è in torto? Addirittura organizzando una spedizione pubnitiva? Che razza di insegnamento può dare ai propri figli un genitore così?

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©