Cronaca / Giudiziaria

Commenta Stampa

L'accusa è di traffico di influenze

Indagato Tiziano Renzi nella vicenda Consip


Indagato Tiziano Renzi nella vicenda Consip
17/02/2017, 16:02

ROMA - Tiziano Renzi, padre del segretario del Pd Matteo, è stato iscritto nel registro degli indagati con l'accusa di traffico di inflenze. In pratica, secondo l'accusa, Tiziano Renzi avrebbe usato il fatto di conoscere persone importanti (è superfluo spiegare chi, ndr) per guadagnare soldi o altre "utilità" (un termine tecnico con cui in diritto si intende qualsiasi cosa di valore). L'indagato ha anche ricevuto un invito a comparire in procura per rispondere dei rilievi che gli faranno i magistrati. La vicenda è quella della Consip, per cui sono indagati tra gli altri anche il Ministro dello Sport Luca Lotti e il generale dei Carabinieri Tullio Del Sette. 

Il nome di Renzi padre è uscito fuori da alcune intercettazioni ambientali tra uno dei coindagati, Alfredo Romeo, e l'ex parlamentare di AN Italo Bocchino, da cui si evince il ruolo dell'imprenditore Carlo Russo e del suo accesso a Tiziano Renzi. Tuttavia nell'invito a comparire (l'interrogatorio dovrebbe avvenire la settimana prossima) a Renzi senior non è specificato però una qualche circostanza che viene contestata. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©