Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Luigi Cesaro: "In tre anni diventerà la più avanzata"

Indagine "Italia oggi": Napoli, ultima in classifica


.

Indagine 'Italia oggi': Napoli, ultima in classifica
06/12/2010, 15:12

L’indagine “Italia oggi – Università La Sapienza” sulla qualità della vita rivela che l’ultima città in classifica è Napoli. Sono ben 48 le province italiane su 103 considerate simbolo della disfatta e ben 36 si trovano al Sud.
La migliore risulta Trento mentre la maglia nera per la criminalità e il disagio sociale è andata ad alcune città del nord, prima fra tutte Milano. Dopo Napoli per la scarsa o insufficiente qualità della vita ci sono Agrigento, Trapani, Crotone, Vibo Valentia, Caltanissetta, Enna, Messina, Benevento e Sassari.
Napoli risulta ultima in classifica anche per tenore di vita, affari e lavoro. Al top per redditi, consumi, pensioni, prezzi e depositi bancari ma anche per il prezzo al metro quadro degli appartamenti c’è Mantova, in fondo alla classifica invece c’è di nuovo la Provincia di Napoli.
Il presidente della Provincia Luigi Cesaro così ha commentato i dati della classifica Italia oggi: “ Stiamo vivendo la coda di una grande crisi, ma c’è la possibilità di fare di Napoli in tre anni la città più avanzata del Paese in materia di ciclo di rifiuti”. Cesaro inoltre aggiunge che Napoli ha una maggiore densità di popolazione del sud ed ha in sé numerose contraddizioni del territorio, per questo ha bisogno di essere ridisegnata a partire dall’area metropolitana.

Commenta Stampa
di Claudia Peruggini
Riproduzione riservata ©