Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Indagini Asl: medici e dirigenti a 18mila euro al mese

A Frosinone un danno erariale per 10 milioni di euro

Indagini Asl: medici e dirigenti a 18mila euro al mese
08/09/2011, 17:09

Guai seri per 150 medici e dirigenti della Usl di Frosinone. I Nas di Latina hanno portato allo scoperto un danno erariale causato da questi professionisti, che si facevano accreditare stipendi extra, pur non avendo prestato servizio. Prestazioni mai avvenute ma pagate profumatamente. I carabinieri stimano che a fronte di 3.000 euro di stipendio circa, i medici e i dirigenti riuscivano a percepire fino a 18.000 euro mensili. Un vero e proprio imbroglio ai danni delle sanità romana. In una nota diffusa dai Nas si legge: “La Procura Regionale presso la Corte dei Conti ha emesso un invito a fornire deduzioni a carico di 20 tra dirigenti, componenti del collegio sindacale e funzionari dell’A.U.S.L. di Frosinone e della Regione Lazio, per avere più volte autorizzato l’indebito ricorso a fondi del Servizio Sanitario Regionale senza che ne ricorresse la legittimità o per non avere correttamente esercitato i controlli di competenza sull’operato dell’Azienda Sanitaria frusinate”. Secondo le indagini in undici anni sono stati spesi circa dieci milioni di euro per pagare lo stipendio extra a 150 medici e dirigenti.

Commenta Stampa
di Maria Grazia Romano
Riproduzione riservata ©