Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

In strada anche a Roma: tenda simbolica in via Nazionale

“Indignati”, scontri a Bologna: ferita una ragazza 23enne

La Questura: denunce per manifestazione non autorizzata

“Indignati”, scontri a Bologna: ferita una ragazza 23enne
12/10/2011, 19:10

BOLOGNA – È di sei poliziotti e sei carabinieri contusi il bilancio dei disordini che in mattinata si sono verificati a Bologna, nel corso della manifestazione degli “Indignati” davanti alla sede di Bankitalia. Tra i manifestanti una ragazza di 23 anni è stata ferita ed è stata portata in ospedale con le labbra sanguinanti e i denti rotti. Altri giovani, invece, hanno riportato diverse contusioni e si sono fatti medicare applicando ghiaccio sulla testa. Al termine di questa giornata di contestazioni è stato deciso che per entrambe le proteste di questa mattina (prima l’assalto all’istituto e poi l’irruzione nell’ufficio esecuzione notifiche e pretesti, dove tra l’altro da parte degli impiegati è stata lamentata l’assenza delle forze dell’ordine, verranno effettuati accertamenti e visionati i filmati. È probabile, inoltre, che da parte della Questura scattino denunce per manifestazione non autorizzata, lesioni e violenza a pubblico ufficiale, oltre che danneggiamento aggravato e invasione di edifici.
Il popolo degli “Indignati” è sceso in strada anche nella Capitale. In via Nazionale i manifestanti hanno approntato una tenda “simbolica”, per testimoniare che la protesta avrà luogo ad oltranza: si tratta di una protesta pacifica, anche se ci sono diversi disagi alla circolazione visto che via Nazionale è ancora bloccata da piazza della Repubblica a Via IV Novembre. Circa 500 persone dalle 16 si sono date appuntamento per protestare contro “la dittatura della banche”: molti gli slogan contro la Banca Centrale Europea, anche in vista della manifestazione nazionale che si terrà sabato prossimo a Roma.

Commenta Stampa
di Antonio Formisano
Riproduzione riservata ©