Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

L'uomo deceduto poco dopo la mezzanotte di oggi

Influenza A: 50enne morto a Napoli era pedofilo omicida


Influenza A: 50enne morto a Napoli era pedofilo omicida
29/10/2009, 18:10

ENNA - Era un assassino pedofilo Marcello Cali', il cinquantenne morto al'ospedale Cotugno di Napoli per l'influenza A. L'uomo stava scontando l'ergastolo per un delitto che nel '90 scosse profondamente per la brutalita', il piccolo centro di Aidone, in provincia di Enna. Vittima una bambina di appena 6 anni, Vincenza Sudano. Era stato il padre a presentarsi ai carabinieri e a denunciare la scomparsa della figlioletta che era vista per l'ultima volta mentre giocava nei pressi della sua abitazione. Le ricerche erano imediatamente scattate e avevano coinvolto tutto il paese. Il corpo venne trovato il giorno successivo in un cassonetto della spazzatura, avvolto in una coperta. E porprio dalla coperta, riconosciuta da alcuni conoscenti di Marcello Cali', gli inquirenti erano risalti all'assassino. L'uomo era stato immediatamente posto in stato di fermo e a incastrarlo erano poi stati i riscontri sullo sperma e le tracce biologiche rinvenute sul corpo della piccola che era stata violentata e seviziata prima di essere uccisa. Cali' aveva poi ammesso di avere attirato la bambina nella sua abitazione e di averla violentata. Le indagini sull'omicidio vennero svolte congiuntamente dai carabinieri e dalla polizia e gli stessi inquirenti all'epoca restarono sconvolti dalle sevizie inflitte alla piccola. Cali' era stato riconosciuto colpevole in tutti e tre i gradi di giudizio e la condanna all'ergastolo era da tempo divenuta definitiva.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©