Cronaca / Sanità

Commenta Stampa

Indiscrezioni sui primi risultati dell'autopsia

Influenza A: la bimba morta non soffriva di altre patologie


Influenza A: la bimba morta non soffriva di altre patologie
02/11/2009, 21:11

NAPOLI – Non soffriva di altre patologie, il suo quadro clinico non era gravemente compromesso e quindi il suo decesso è da imputare al virus A/H1N1. E' quanto emergerebbe dai primi accertamenti autoptici sulla salma di Emiliana D'Auria, la bambina di 11 anni di Pompei positiva al virus della 'nuova influenza”. Per il momento si tratta di indiscrezioni ed è ovviamente obbligatorio considerarle con l'opportuna prudenza. Dall'autopsia, i cui risultati saranno comunque depositati nei prossimi giorni, sarebbe risultato che la bambina non soffriva né di patologie cardiache né di altre malattie contratte precedentemente all'influenza.
Intanto il fascicolo relativo all'inchiesta avviata dalla procura della Repubblica di Napoli sui decessi avvenuti in questi giorni di persone affette dalla cosiddetta 'influenza suina' è stato iscritto al modello 45, riservato ai fatti non costituenti reato. Nell'ambito dell'indagine, coordinata dal procuratore aggiunto Rosario Cantelmo, il pm Federico Bisceglia ha disposto l'acquisizione, eseguita oggi dai carabinieri del Nas, delle cartelle cliniche presso gli ospedali napoletani Cardarelli e Cotugno, dove si sono verificati i decessi. Nel fascicolo è confluita anche l'indagine sulla morte della bambina di Pompei.

Commenta Stampa
di Nico Falco
Riproduzione riservata ©