Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Paura a Napoli

Influenza A: La Destra, posticipare inizio anno scolastico


Influenza A: La Destra, posticipare inizio anno scolastico
03/09/2009, 09:09


La Segreteria provinciale di Napoli della Destra si è riunita d’urgenza,per analizzare le possibili iniziative da intraprendere in seguito al grave allarmismo che si sta diffondendo in città,per l’epidemia di influenza A,alimentato anche da voci di alcune morti sospette negli ospedali cittadini e della provincia. Tenuto conto che l’apertura del nuovo anno scolastico non può che favorire la diffusione dell’infezione,considerato che il vaccino non è ancora pronto,anzi ancora in fase di sperimentazione e non disponibile fino a novembre,preso atto che sia l’Ospedale Cotugno,che la Federico II hanno potenziato i rispettivi reparti di terapia intensiva,a dimostrazione che le autorità sanitarie prevedono una recrudescenza dell’infezione,anche sulla base di notizie provenienti da mezzo mondo,e che comunque nella sola città di Napoli i casi ufficialmente acclarati ad oggi sono oltre cento, chiede alle autorità scolastiche,al Prefetto ed al Sindaco di Napoli in qualità di prima autorità sanitaria sul territorio,di rimandare l’inizio dell’anno scolastico,al fine di poter verificare l’effettiva pericolosità della situazione,permettere lo sviluppo di una corretta informazione per i cittadini,avere disponibili una quantità sufficiente di dosi vaccinali,da poter proteggere almeno alunni,docenti e personale ausiliario della scuola. Nei prossimi giorni una delegazione della Destra incontrerà,Prefetto,Sindaco,Provveditore agli studi,Responsabili sanitari,nonché il Presidente dell’Ordine dei Medici,per ribadire la necessità che venga posta la massima attenzione per la prevenzione di questa infezione che in una situazione sanitaria già endemicamente carente potrebbe avere effetti devastanti.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©