Cronaca / Sanità

Commenta Stampa

I Sanitari:"Positivo al virus ma morto per setticemia"

Influenza A: l'ultima vittima era un paziente leucemico

Ennesima conferma: l'H1N1 letale solo per alcuni ammalati

Influenza A: l'ultima vittima era un paziente leucemico
24/01/2011, 20:01

BARI - Oramai, continuare con l'accurato monitoraggio delle vittime 8(reali o presunte) dell'Influenza A, serve soltanto a confermare ciò che fin dal principio si sarebbe dovuto precisare con onestà e trasparenza: il virus H1N1, tranne in casi più unici che rari, si dimostra letale solo se contratto da persone con patologie pregresse più o meno gravi.
Anche l'ultima vittima, un 57enne pugliese deceduto nella sala rianimazione del Policlinico di Bari e risultato positivo al virus, era infatti gravemente ammalato già prima di contrarre la cosidetta "suina". Non a caso, lo stesso personale sanitario del nosocomio, ha precisato celermente che, l'uomo, "non e' una vittima di influenza A, ma un paziente leucemico morto per setticemia. Era positivo al virus H1N1, ma l'uomo aveva gravi patologie di base".
Tuttavia, molti quotidiani on-line, continuano a parlare di "ennesima vittima dell'Influenza A"; dando importanza marginale a quello che risulta invence un dettaglio fondamentale e, cioè, che la presenza del virus nel corpo del paziente 57enne fosse praticamente solo un caso.
Migliorano, e anche qui non si tratta di casualità, le condizioni del bambino ricoverato in rianimazione a causa dell'influenza. A breve, assicurano i medici, il piccolo sarà trasferito in un altro reparto.

Commenta Stampa
di Germano Milite
Riproduzione riservata ©