Cronaca / Sanità

Commenta Stampa

L'inchiesta dovrà appurare eventuali legami col farmaco

Influenza A: morto dopo vaccino, 16 indagati a Salerno


Influenza A: morto dopo vaccino, 16 indagati a Salerno
27/11/2009, 19:11

NAPOLI – Un collegio di consulenti, incaricati dalla Procura, indagheranno sulle cause della morte di Paolo Manconi, il pensionato salernitano di 64 anni deceduto nelle scorse settimane, 20 giorni dopo essersi vaccinato contro l’influenza A. La procura di Salerno ha affidato a tre esperti il compito di eseguire gli esami anatomo-patologici, di medicina legale e tossicologici.
L’apertura dell’inchiesta è stata decisa in seguito ad un esposto presentato dai familiari di Manconi. Nell’ambito dell’inchiesta, che il procuratore Franco Roberti ha delegato al pm Maria Carmela Polito, sono stati emessi 16 avvisi di garanzia per l’ipotesi di omicidio colposo. I provvedimenti sono stati emessi come atto dovuto, per consentire alle persone eventualmente coinvolte di poter nominare consulenti di parte.

Gli avvisi di garanzia sono stati notificati anche a due esponenti della Novartis, l’azienda farmaceutica produttrice del vaccino per il virus A/H1N1, oltre che a medici di diversi reparti dell’ospedale Ruggi di Aragona di Salerno. La famiglia del 64enne, assistita dall’avvocato Antonio Calabrese, ha nominato propri periti.
L’inchiesta dovrà appurare se esiste un nesso tra la vaccinazione ed il decesso o se la morte sia sopraggiunta per cause che non hanno nulla a che fare con il vaccino.

Commenta Stampa
di Nico Falco
Riproduzione riservata ©