Cronaca / Sanità

Commenta Stampa

La percentuale di decessi resta dello 0.003%

Influenza A: sono 71 le vittime in Italia


Influenza A: sono 71 le vittime in Italia
22/11/2009, 18:11

NAPOLI - Salgono a 71 le vittime italiane che hanno contratto il virus della nuova influenza. Mentre resta attestata allo 0,003% la percentuale di decessi in rapporto al totale dei malati alle prese con virus A/H1N1. Ne da' notizia il ministero del Welfare, nel quotidiano punto della situazione stilato per tastare il polso alla pandemia. Intanto, ad oggi, sono state vaccinate contro il virus circa 336.366 persone, mentre ammontano a quasi 4 milioni le dosi di vaccino consegnate. In Europa il toale delle vittime e' di 636, nel mondo se ne contano 7.431. In base ai dati Influnet della 46esima settimana dell'anno (9-15 novembre), i casi di influenza settimanali stimati in Italia sono circa 752 mila, che sommati ai casi registrati settimanalmente dall'inizio della sorveglianza (19 ottobre) danno un totale di 2.306.000 casi. Le regioni dove si registra la piu' ampia diffusione del virus sono le Marche, con un incidenza del 2,9%, seguite da Emilia Romagna (1,8%), Lazio (1,7%), Abruzzo (1,6%) e Campania (1,6%), regione quest'ultima che registra il piu' alto numero di vittime (34). I piu' colpiti dal virus A/H1N1 sono bambini e adolescenti da zero a 14 anni, con un'incidenza pari al 3,6% (2,6 nei piu' piccoli da zero a 4 anni e 4,2% dai 5 ai 14). Tra i giovani e gli adulti dai 15 ai 64 anni l'incidenza dell'influenza e' dello 0,7%, mentre tra persone dai 65 anni in su si attesta allo 0,1%. Le Regioni hanno segnalato fino ad oggi al ministero 489 ricoveri in ospedale per complicanze, di cui 241 richiedono cure di alta specializzazione e assistenza respiratoria: una quota pari allo 0,01% del totale stimato delle persone che hanno contratto la nuova influenza A.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©