Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

INGIUSTA DETENZIONE: L'UOMO MUORE, PARENTI RISARCITI


INGIUSTA DETENZIONE: L'UOMO MUORE, PARENTI RISARCITI
29/11/2008, 12:11

A 5 anni dalla morte i familiari di un detenuto hanno ricevuto 150 mila euro dallo Stato come risarcimento per l'ingiusta detenzione di tre anni. Ma ai parenti di Giuseppe Andronico, palermitano finito in cella per alcuni omicidi di mafia e poi assolto in primo grado nel 2001 e in appello nel 2003, lo Stato deve anche di più. Andronico, infatti, quando era in corso il processo di secondo grado, fu prelevato da casa da agenti per rinnovare le foto segnaletiche e credendo che fosse un arresto, morì d'infarto.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©