Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Il mercato di prodotti tipici nel viale dell'ospedale

Iniziativa Coldiretti-Pascale, la prevenzione inizia a tavola


.

Iniziativa Coldiretti-Pascale, la prevenzione inizia a tavola
02/06/2010, 13:06

NAPOLI - La prevenzione comincia a tavola, soprattutto quando si parla di tumori, perché sappiamo tutti che una buona e sana alimentazione, fatta con prodotti di cui sappiamo riconoscere la provenienza, aiuta tutti noi a stare meglio. Fedele a questa filosofia, il Pascale, l'istituto per la cura e la prevenzione delle malattie tumorali, insieme con la Coldiretti, lancia un'iniziativa unica nel suo genere: per la prima volta nei viali di un ospedale si terrà un vero e proprio mercato dei prodotti alimentari, sani e genuini e a prezzi convenienti. L'iniziativa si è tenuta sabato 29 dalle 8 alle 13. I visitatori non solo hanno potuto acquistare i tesori della terra ma hanno avuto informazioni sui corretti stili alimentari in grado di garantire sapore, ma anche salute. Il Mercato dei produttori agricoli di Campagna Amica, promosso dalla Coldiretti, ha proprio l'obiettivo di garantire la genuinità dei prodotti attraverso il contatto diretto tra chi produce e chi acquista. In campo con le loro qualità e la loro convenienza, le mele annurche, gli agrumi, le albicocche, le ciliegie, le fragole, insieme alle primizie orticole, i vini doc dei Campi Flegrei e del Vesuvio, l'olio extra-vergine d'oliva dop della penisola sorrentina e irpini, il miele, i formaggi, i salumi, i pomodorini, le conserve di melanzane, zucchini, zucca e le marmellate di limone, albicocca, prugne tipiche, e tanto altro.

<L'idea di aprire le porte alla città – dice il direttore generale del Pascale, Tonino Pedicini – è un'esigenza che da tempo tutti noi operatori del settore avvertivamo. Il Pascale non è e non può essere soltanto un luogo di sofferenza. Il Pascale è, o comunque deve essere sempre più, sinonimo di speranza e di prevenzione. E se è vero che la prevenzione comincia a tavola non poteva esserci migliore sinergia con la Coldiretti. Ho lanciato così la proposta di fare un mercato dei prodotti tipici del nostro territorio nei viali dell'Istituto al direttore dell'associazione a difesa dei coltivatori, Vito Amendolara, che l'ha subito accolta. All'iniziativa hanno felicemente aderito il presidente della Municipalità Vomero Arenella, Mario Coppeto, e il presidente della Lilt di Napoli, Adolfo Gallipoli. Da questa iniziativa ci aspettiamo una grande affluenza di gente, benché il nostro obiettivo è quello di portare il mercato nei viali dell'ospedale almeno una volta al mese, abbinandoci un convegno sulla prevenzione oncologica legata all'alimentazione da destinare soprattutto alle scolaresche>.
E il primo di questi convegni si è svolto proprio sabato, dalle 9 alle 11, nell'aula Romolo Cerra dell'Istituto sulle <Strategie alimentari nella prevenzione dei tumori del seno> a cui hanno partecipato il professore Salvatore Panico, docente dell'Università Federico II e la proprietaria del ristorante <Don Alfonso>, Livia Iaccarino che ha regalato qualche segreto su come cucinare i prodotti tipici della nostra terra.

<L’opportunità offerta dal mercato degli agricoltori, promossi da Coldiretti nel più generale progetto di Campagna Amica – dice il direttore di Coldiretti Campania, Vito Amendolara - è quella di venire incontro con l’acquisto diretto dai produttori agricoli all’esigenza del cittadino consumatore di una alimentazione salutare, di un territorio e un ambiente più pulito con un rapporto più stretto tra città e ambiente rurale>.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©