Cronaca / Giudiziaria

Commenta Stampa

I video incastrano il giovane

Inseguì e uccise i rapinatori, arrestato Mirti


.

Inseguì e uccise i rapinatori, arrestato Mirti
27/08/2013, 12:41

NAPOLI - Da vittima a carnefice: questa la sorte di Leonardo Mirti, il giovane napoletano 30enne che lo scorso 10 agosto ha inseguito ed investito due baby rapinatori che avevano da poco compiuto una rapina ai suoi danni nel parco virgiliano di Posillipo mentre era appartato con la fidanzata. Svolta dunque nelle indagini sulla morte dei due giovani Emanuele Scarallo e Alessandro Riccio che a bordo di uno scooter gli avrebbero sottratto il telefonino durante la presunta rapina. Ad incastrare Mirti le telecamere del luogo della tragedia a Via Posillipo. Per il gip l’accusa passa da omicidio volontario a preterintenzionale. Guai anche per la fidanzata di Mirti, accusata di false dichiarazioni, anche in base ad una intercettazione nella quale la donna parla del compagno indicando una “verità” che non dirà mai. Intanto da ieri il giovane di Chiaiano è agli arresti domiciliari in attesa delle decisioni del giudice.

Commenta Stampa
di Rosario Lavorgna
Riproduzione riservata ©