Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Criticata anche la nuova opera di Nicolai

Installazione di Piazza del Plebiscito: ancora polemiche


.

Installazione di Piazza del Plebiscito: ancora polemiche
30/12/2009, 17:12

NAPOLI - Non si attenua il clima di polemiche intorno alla vicenda della rimozione di "Pionier II", la pseudo-scultura dell'artista tedesco Carsten Nicolai allestita il 23 dicembre in Piazza del Plebiscito, a Napoli. L'ultima delle installazioni d'arte contemporanea che dal 1995 campeggiano nella piazza simbolo della città, a cominciare dalla "Montagna di sale" di Mimmo Paladino, è stata rimossa pochi giorni dopo per "motivi di sicurezza", come ha chiarito il curatore, Eduardo Cicelyn. Le tre mongolfiere gonfiate a elio da cui era composta, riprese anche in un video amatoriale diffuso su Youtube mentre volteggiavano pericolosamente in balia del vento, erano state prese d'assalto dagli scugnizzi che avevano preso a lanciarvi contro i  fuochi d'artificio, rischiando di incendiarle. Al loro posto ora c'è un'altra creazione dello stesso artista originario dell'ex Germania dell'Est: "Nuvole di luce", raffigurante vulcani da cui esce del fumo che simulano gli sbuffi del Vesuvio. Se sulla precedente installazione si è rovesciata una pioggia di critiche bipartisan - da quella del consigliere comunale del Pdl Raffaele Ambrosino che ha chiesto di bloccare i pagamenti per un'opera che, a suo dire, sarebbe costata 500mila euro, a quella di Gaetano Sannino, consigliere comunale del Pdci, fino all'amara constatazione del presidente della I Municipalità del Comune di Napoli, Fabio Chiosi, per il quale la vicenda è stata "l'ennesima figuraccia per Napoli" - anche in questo caso le critiche non sono state lesinate. Il vice presidente della I Municipalità, Maurizio Tesorone, ha mostrato perplessità riguardo al valore artistico dell'opera: "Non so ancora - ha detto - che cosa possa rappresentare a livello artistico questo suono da parte del vulcano trasmesso in Piazza del Plebiscito." "Hanno creato questi suoni - ha proseguito Tesorone - che vengono dal Vesuvio e devono essere trasmessi in piazza con delle luci che non ci sono, che si sono inventati: non c'è niente."

Commenta Stampa
di Francesca Pellino
Riproduzione riservata ©