Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Il proprietario del volatile dovrà pagare 100 euro di multa

Insultava la vicina di casa, merlo condannato a rieducazione


Insultava la vicina di casa, merlo condannato a rieducazione
07/09/2010, 22:09

LECCO - "Buon giorno gran Troia". E' questo il poco lusinghiero saluto che, una giovane ucraina residente a Lecco, ha dovuto sorbire per mesi ogni volta che rientrava dal lavoro. Autore del volgare "omaggio" un merlo che, alla fine, è stato condannato ad una multa di 100 euro e alla rieducazione in un centro specializzato francese dal "tribunale" dell'Aidaa (Associazione italiana a difesa degli animali e dell'ambiente). A pagare la multa, come intuibile, sarà il proprietario del poco educato volatile.
La ragazza ha trascinato in aula sia l'uccello che il padrone dopo aver subito gli insulti ripetuti dell'animale per diverso tempo (anche in presenza di amici e parenti). E così, la speciale corte animalista, dopo aver sentito l'ucraina, la perfomance del merlo e le giustificazioni poco convincenti del padrone, ha deciso di decidere per un ammenta simbolica di 100 euro e per la rieducazione in un centro d'oltralpe.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©