Cronaca / Giudiziaria

Commenta Stampa

Si tratta dello stesso del processo Mediaset

Intercettazione Fassino, Berlusconi ricusa il giudice


Intercettazione Fassino, Berlusconi ricusa il giudice
08/11/2012, 19:34

MILANO - La difesa di Silvio Berlusconi ha chiesto la ricusazione del Giudice del processo che lo vede imputato di ricettazione. Il riferimento è alla vicenda delle intercettazioni illegalmente pubblicate sul Giornale. Secondo il capo di imputazione, fu proprio Berlusconi a farsio consegnare la registrazione per poi passarla al direttore del Giornale; secondo la tesi difensiva, Silvio Berlusconi dormiva e a ricevere la registrazione fu il fratello Paolo. 
Poichè il giudice è la dottoressa Maria Teresa Guadagnino, la stessa che ha deciso la colpevolezza dell'ex premier nel processo Mediaset, l'avvocato Piero Longo le ha chiesto di astenersi per aver espresso nell'altro processo il giudizio che l'imputato ha una "spiccata capacità a delinquere" e "immense disponibilità patrimoniali all'estero". Il giudice ha ritenuto che non fosse il caso, e quindi la difesa ha presentato ufficialmente istanza di ricusazione. Ora la palla passa alla Corte d'Appello di Milano, che dovrà decidere se ci sono gli estremi e, in caso affermativo, riassegnare il processo ad altro giudice. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©