Cronaca / Soldi

Commenta Stampa

A Catania si consuma l'ennesimo caso di estorsione

Invalidità "venduta" per seimila euro, arrestato medico


Invalidità 'venduta' per seimila euro, arrestato medico
31/03/2010, 17:03

CALTANISSETTA - Una volta nominato Nominato consulente tecnico d'ufficio in una causa civile per un incidente stradale, il medico senza scrupoli di turno avrebbe poi tentato di estorcere seimila euro in contanti alla vittimi di turno. A confermarlo sono i carabinieri della compagnia di Mussomeli, in provincia di Caltanissetta. Il signor il dottor Giuseppe Giarratano, 39 anni, noto medico specialista e consigliere comunale nel paesino nissano di Riesi, è stato infatti arrestato con l'accusa di concussione.
In pratica l'uomo avrebbe richiesto la generosa mazzetta in cambio di un pronunciamento favorevole per confermare l'invalidità con percentuale del 25%; già riscontrata dalle visite effettuate dal medico curante e dal medico legale. La vittima ha però denunciato il dottore alle autorità e, dopo averlo pedinato, i carabinieri lo hanno arrestato in fragranza di reato; mentre usciva dall'abitazione dell'invalido con in tasca la riscossione extra.
Un fenomeno, quello della richiesta spudorata di mazzette per concedere invalidità, che colpisce tutta la penisola e riscontra picchi soprattutto al centrosud. La lotta all'avidità becera di certi medici dovrebbe essere probabilmente condotta con punizioni esemplari; che riducano i colplevoli sul lastrico o li condannino all'ergastolo.

Commenta Stampa
di Germano Milite
Riproduzione riservata ©