Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Unico movente: desiderio di assaggiare carne umana

Invita un gay a casa. Ma poi lo uccide per cibarsene

Nuovo caso di cannibalismo in Russia. L’assassino è 21enne

Invita un gay a casa. Ma poi lo uccide per cibarsene
29/08/2011, 18:08

MOSCA – Aveva il desiderio di assaggiare carne umana e lo ha fatto. Non è la scena di un film horror, ma l’ennesima riprova di quanto la mente umana possa essere contorta e al contempo pericolosa. In Russia il cannibalismo ha colpito ancora: sarebbe stata proprio la curiosità di mangiare carne umana, infatti, il motivo che ha spinto un giovane russo ad uccidere e mangiare un uomo conosciuto su un sito internet per omosessuali. Il cannibale in questione, rende noto l’agenzia ‘Ria Novosti’ citando il comitato d’inchiesta regionale, ha 21 anni ed è stato arrestato dalla polizia di Murmansk (nord-ovest russo).
L’incontro tra i due è avvenuto a casa dell’omicida il 19 agosto scorso: il 21enne ha invitato nella sua abitazione un 32enne che aveva conosciuto in rete, proponendogli un appuntamento a sfondo sessuale. L’incontro intimo, però, è poi degenerato nell’orrore. Dopo aver pugnalato la sua vittima, il carnefice ha tagliato a pezzi il suo corpo e in una settimana ha cucinato i resti facendo bistecche, croquette e salsicce. Secondo gli investigatori, altre dieci persone sarebbero state nel mirino del cannibale.
“L’unico movente dell’assassino era il suo desiderio d’assaggiare della carne umana”, ha affermato il capo del comitato d’inchiesta regionale Fyodor Bliudionov. La sua preferenza andava a vittime provenienti da ambienti omosessuali – ha continuato – “perché si tratta di persone riservate che preferiscono non rendere pubblici i loro contatti”.

Commenta Stampa
di Antonio Formisano
Riproduzione riservata ©