Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Presidente sfiduciato dalla sovrintendenza

Ior, si dimette il presidente Gotti Tedeschi


Ior, si dimette il presidente Gotti Tedeschi
24/05/2012, 19:05

Il Consiglio di sovrintendenza dell’Istituto per le Opere di religione (Ior) composto dal Carl A. Anderson, Giovanni De Censi, Ronaldo Hermann Schmitz e Manuel Soto Serrano, ha deliberato le dimissioni di Ettore Gotti Tedeschi, presidente dello Ior, la banca vaticana, dall’ottobre del 2009. Domani la decisione verrà presentata alla commissione cardinalizia di vigilanza dello Ior composta dal presidente Tarcisio Bertone, presidente e dai cardinaliAttilio Nicora (già presidente dell’Autorità di Informazione Finanziaria), Jean-Louis Tauran (presidente del Pontificio Consiglio per il Dialogo Interreligioso e Presidente della Commissione per le Relazioni Religiose con i Musulmani), Telesphore Placidus Toppo (arcivescovo di Ranchi)n e Odilo Pedro Scherer (arcivescovo di San Paolo del Brasile).
Vicino al cardinale Tarcisio Bertone, segretario di stato che l’ha voluto in sella alla banca vaticana dopo gli anni di Angelo Caloia, Gotti Tedeschi ha dovuto farsi da parte dopo tensioni seguite all’applicazione della legge sulla trasparenza finanziaria e sulla conduzione degli affari dell’ente. Le funzioni per il momento passano al vice presidente, il tedesco Ronaldo Hermann Schmitz. A svelare la notizia è stato il quotidiano il Sole 24 ore online.

Commenta Stampa
di Erika Noschese
Riproduzione riservata ©