Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Ippica: Zaia, dagli Stati Uniti possibile modello


Ippica: Zaia, dagli Stati Uniti possibile modello
22/10/2009, 09:10

NEW YORK. Ieri ho visto come potrebbe diventare l’ippica italiana. Ho visitato un ippodromo a pochi chilometri da New York: Westchester. Fino a qualche anno fa, l’impianto sembrava che dovesse chiudere; aveva problemi non molto dissimili da quelli che hanno oggi i nostri ippodromi: calo di scommesse, poca attrattività, e in ultima analisi una perdita di fascino non del tutto meritata ma reale. Invece ora, grazie all’intelligenza e al pragmatismo di chi lo gestisce e del sistema produttivo che gli ha costruito intorno una rete, si è rilanciato. Lo Stato ha smesso di rimetterci soldi. Occorre mettere in pratica quel business plan che abbiamo già realizzato e che attende ora di articolarsi per far tornare questo sport ai suoi tempi migliori.”
Così il Ministro delle politiche agricole alimentari forestali Luca Zaia torna sul tema a lui caro dell’ippica dopo essersi confrontato con la realtà americana.
“Non c’è alternativa, che non sia appunto il fallimento e l’inoculazione sempre più profonda di quel veleno chiamato criminalità. Qui ho visto una straordinaria integrazione tra il ‘gioco’ e le corse, che riesce anche a sconfinare nell’intrattenimento e nella socializzazione. La giocata minima in questa sorta di hub dell’intrattenimento è di due centesimi. All’interno, 5000 metri quadrati di superficie, si vendono cake, patatine e Coca Cola. È anche un grande momento di ritrovo per anziani, che altrimenti rimarrebbero soli. In mezzo alla sala, un palco con cinque microfoni. Davanti, comode poltrone da cui si può assistere allo spettacolo: così si aiutano i cavalli negli Stati Uniti d’America.”
“Poi ho avuto modo di visitare un allevamento la Perretti Farm: un altro punto di riferimento per gli appassionati di cavalli. Anche qui, spazi immensi, razze straordinarie e cavalli che farebbero la gioia di qualsiasi appassionato. 350 cavalli su 100 ettari di terreno. Lo sport e la passione per questi animali qui trova un giusto equilibrio.”

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©