Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

La proposta al sindaco di Roma

Iraniani in Italia: dedichiamo una piazza a Delara


Iraniani in Italia: dedichiamo una piazza a Delara
02/05/2009, 15:05

Parte da Roma la proposta di dedicare a Delara Darabi, la pittrice giustiziata in Iran il 1 maggio, una piazza, un museo o una strada della capitale. Questa è la richiesta fatta dall'Associazione rifugiati politici iraniani residenti in Italia al sindaco Gianni Alemanno, che aveva firmato la petizione di Amnesty International per salvare la 23enne condannata a morte per un omicidio che avrebbe commesso quando era ancora minorenne, nel 2003. "Queste deve essere un gesto di protesta per la morte della giovane artista" - scrivono gli iraniani nel loro appello.
La morte di Delara Darabi ha suscitato tante polemiche. La ragazza è stata giustiziata venerdì, un giorno sacro per gli islamici, senza che la sua famiglia ed il suo avvocato sapessero niente. Inizialmente l'impiccaggione era prevista per il 20 aprile ma, data la mobilitazione nazionale ed internazionale per salvare la giovane, il capo della magistratura di Teheran, l'ayatollah Mahmud Hashemi Shahrudi, aveva concesso una sospensione per permettere alla famiglia della vittima di riflettere sulla richiesta di perdono fatta dai genitori di Delara. Ma, dopo soli dieci giorni, la pittrice è stata uccisa.
Il presidente dei Rifugiati politici iraniani in Italia, Davood Karimi, esprime il suo dolore e la sua vicinanza alla famiglia della giustiziata. Inoltre invita chiunque volesse aderire alla loro richiesta, di scrivere al sindaco di Roma (ld.gabinetto@comune.roma.it) e mandarne una copia a irandemocratico@yahoo.it

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©