Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Irruzione durante “droga party”, in manette 6 cinesi a Terzigno


Irruzione durante “droga party”, in manette 6 cinesi a Terzigno
09/06/2010, 12:06


TORRE ANNUNZIATA (Na) - Sei cinesi sono stati arrestati questa notte dai carabinieri di Torre Annunziata durante un “droga party” nella zona chiamata “chinatown” di Terzigno. Il via via di giovani da una casa di via Diaz ha insospettito i carabinieri che nella stessa zona il 5 giugno avevano sequestrato una clinica clandestina e stavano ancora monitorando il quartiere, abitato prevalentemente da cittadini non in regola con la Legge sulla immigrazione. Il blitz alle 4 di stamattina. Sfondata la porta, i carabinieri si sono trovati nel bel mezzo di un “droga party”. 15 cinesi ne prendevano parte a vario titolo e sono stati identificati. Per tutti l'accusa è di detenzione e spaccio di stupefacenti. 6 persone, 5 uomini e una donna, sono stati tradotti nelle case circondariali di Poggioreale e Pozzuoli. Nella casa i carabinieri hanno sorpreso alcuni dei denunciati mentre consumavano atti sessuali. È probabile che la casa sequestrata sia un luogo d'appuntamento gestito da HUANG MEIJIN, una 35enne arrestata che dovrà rispondere anche di esercizio di casa di prostituzione. Dopo l'irruzione i militari hanno sequestrato la somma complessiva di 4.000 euro, alcuni preservativi e circa 30 grammi tra marijuana e ectasy. Sono ancora in corso accertamenti per verificare la posizione dei cinesi sul territorio italiano.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©