Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Ischia, 31enne in cella per sfruttamento della prostituzione


Ischia, 31enne in cella per sfruttamento della prostituzione
28/01/2012, 14:01

Ieri pomeriggio, gli agenti del Commissariato di Pubblica Sicurezza “Ischia”, hanno denunciato una 31enne di Lacco Ameno per favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione.

Secondo quanto accertato dai poliziotti, la 31enne aveva fittato consapevolmente a due prostitute, sorelle 26enni, cittadine della Repubblica Dominicana, un appartamento di sua proprietà ubicato a Lacco Ameno in Via Provinciale Lacco-Fango.

Qualcosa non era andato secondo i patti e ieri mattina le tre donne avevano dato vita ad una violenta lite subito segnalata da qualche cittadino alla centrale operativa della Polizia.

La pattuglia immediatamente giunta sul posto, ha sorpreso le due dominicane mentre discutevano animatamente con la proprietaria dell’appartamento.

Dopo che gli agenti hanno sedato la lite, le due sorelle hanno loro riferito che avevano preso possesso dell’alloggio la settimana precedente col chiaro scopo di esercitarvi la prostituzione già debitamente pubblicizzata sul web attraverso alcuni siti. Sempre secondo quanto riferito dalle due cittadine straniere, tra l’altro regolarmente soggiornanti in Italia con residenza in provincia di Como, la 31enne era perfettamente consapevole dell’attività che avevano in animo di svolgere. La cifra infatti richiesta per il fitto era di 250 euro settimanali, un importo ben superiore alle tariffe di mercato.

Nel corso della colluttazione tanto la 31enne ischitana, quanto una delle due sorelle, riportavano delle contusioni giudicabili guaribili per la prima in 5 giorni e la seconda in 2 giorni.

Accertati i fatti gli agenti hanno pertanto sottoposto a sequestro penale l’immobile e denunciato la proprietaria per i reati di favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©