Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Ischia: cittadini puliscono spiaggia dei Pescatori



Ischia: cittadini puliscono spiaggia dei Pescatori
09/07/2009, 13:07

Stanchi di doversi recare a fare il bagno su una spiaggia vergognosamente sporca e ricolma di rifiuti da mesi, mercoledì pomeriggio 8 luglio 2009, donne, uomini e bambini armati di rastrelli e buste di plastica si sono riversati a decine sulla spiaggia pubblica dei Pescatori di Ischia Ponte per pulirla. In poco più di un’ora è mezza sono stati rimossi tutti i rifiuti e la spiaggia dei Pescatori è ritornata al suo vecchio splendore.
Una delle tante donne presenti alle operazioni di rimozione dei rifiuti, ci ha detto che attendevano la pulizia della loro spiaggia da mesi e che gli Amministratori comunali da tempo, ma soprattutto nei giorni dell’ultima campagna elettorale per il rinnovo del Consiglio provinciale in cui era candidato ed è stato eletto Consigliere l’attuale Sindaco di Ischia, promettevano un intervento di pulizia della spiaggia dei Pescatori, assicurazioni che poi, come accade per lo più delle volte, si sono verificate essere solo false promesse visto che sino ad oggi la spiaggia non era stata ancora pulita nonostante ogni giorno sia frequentata da centinaia e centinaia di turisti e residenti sulla quale vi si recano per prendere il bagno.
E’ una vergogna che cittadini che pagano le tasse per poter vivere in un paese pulito e sgombro dai rifiuti, siano costretti a pulirsi la spiaggia pubblica. E’ una doppia vergogna se pensiamo che in campagna elettorale l’attuale Sindaco Giuseppe Ferrandino aveva garantito come priorità la pulizia del Paese e invece ci troviamo con pinete, spiagge e strade, soprattutto quelle periferiche, letteralmente sporche e abbandonate.
Il certosino lavoro di pulizia dei residenti del “Largo dei Naviganti” è senz’altro lodevole, ma noi crediamo che i cittadini non debbano sostituirsi a chi ha il dovere di far pulire la spiaggia ma, al contrario, devono pretendere, da chi è deputato a farlo, che venga pulita e tutti i giorni, perché ne abbiamo il diritto, un diritto per il quale paghiamo salatissime tasse. Il Partito Comunista Italiano Marxista-Leninista chiede con forza all’Amministrazione comunale di Ischia la pulizia a fondo e quotidiana di tutte le spiagge pubbliche.
 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©