Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Il blocco dopo l'incidente di ieri

Ischia, interdetto il pontile degli aliscafi di Casamicciola



Ischia, interdetto il pontile degli aliscafi di Casamicciola
24/10/2009, 13:10


E’ stato interdetto nel primo pomeriggio di ieri il pontile degli aliscafi parzialmente distrutto, intorno alle ore 5,15 della stessa mattinata, dalla nave Maria Buono della flotta Medmar che gli è sbattuta contro improvvisamente sembrerebbe a causa del forte vento di grecale abbattutosi in queste ore sull’isola d’Ischia.  Nel corso di tutta la mattinata di ieri, nonostante il pontile fosse seriamente danneggiato, gli aliscafi hanno continuato ad attraccare regolarmente e solo nel primo pomeriggio è stato interdetto. La distruzione di parte del pontile e la sua interdizione, stanno creando non pochi problemi e forte disagio soprattutto ai pendolari che quotidianamente fanno la spola con la Terraferma partendo da Casamicciola. La cosa che ci ha lasciato perplessi è il fatto che le quattro corse quotidiane andata e ritorno che gli aliscafi della SNAV effettuano da e per Casamicciola, sono state sospese e non sono state dirottate nel porto d’Ischia. Dunque l’utenza dell’isola d’Ischia è stata doppiamente penalizzata nel diritto alla mobilità dall’incidente di ieri mattina perché oltre alla chiusura del porto di Casamicciola, sono di fatto diminuite le corse da e per la Terraferma. Sull’argomento abbiamo intervistato in diretta telefonica il Sindaco di Casamicciola Vincenzo D’Ambrosio il quale, con la disponibilità di sempre, ha risposto alle nostre domande in merito. “Al momento c’è un sopralluogo in corso per valutare i danni e l’intervento da effettuare. Per ora non c’è ancora una soluzione alternativa per dirottare le corse SNAV nei porti di Ischia e di Forio ma siamo fiduciosi che il buon senso e la responsabilità di tutti gli Enti chiamati in causa dalla Capitaneria, possa portare a una soluzione, naturalmente temporanea, con partenze anche in orari diversi degli aliscafi SNAV da altri porti dell’isola d’Ischia”. Alla nostra secca domanda su chi pagherà la riparazione del pontile, altrettanto secca è stata la risposta del Sindaco D’Ambrosio: “Sicuramente li pagherà chi ha cagionato il danno e il fatto stesso che stamane la Medmar ha provveduto a mandare un Ingegnere sul posto, la dice lunga sul fatto che la responsabilità è unicamente della Medmar e che quindi la Medmar dovrà sostenere l’intero carico del danno e chiaramente dei corrispettivi per poter sistemare tutta l’opera”.

Commenta Stampa
di Gennaro Savio
Riproduzione riservata ©