Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Natale pericoloso nelle strade isolane

Ischia: luminarie sfarzose su impianti elettrico obsoleto



Ischia: luminarie sfarzose su impianti elettrico obsoleto
25/12/2009, 21:12

ISCHIA (NA) - Festoni luminosi lungo il Corso Vittoria Colonna, via Roma e via Luigi Mazzella, le strade principali del centro storico del Comune di Ischia. Eleganti luci di colore blu sulla Riva Destra e sui balconi del Municipio di Ischia. Caratteristici alberi ghiacciati dalle basse temperature e privi di foglie perché spogliati dal vento autunnale, addobbati con sfavillanti luci rosse attraversate da saette di bagliori argentati, campeggiano nel mezzo dell’incrocio di piazza degli Eroi e nel cuore del centro storico ischitano, nella piazzetta San Girolamo. Invece in piazza Antica Reggia e nel piazzale Aragonese, fanno bella mostra di se due altissimi alberi di Natale composti da migliaia di mini lampadine di colore blu intenso in cui risaltano lampi di luce argentata. Un’illuminazione natalizia sfarzosa che contrasta incredibilmente con l’obsoleto impianto della pubblica illuminazione di Ischia il quale, in molte zone del Paese, nonostante le tantissime denunce politiche del Partito Comunista Italiano Marxista-Leninista e quelle giornalistiche di PCIML-TV che facciamo da anni, continua ad essere ancora vergognosamente vecchio e pericoloso. In modo particolare su tantissime strade ischitane mostra scandalose anomalie come la presenza di lampioni privi di protezione con lampadine esposte a vento e acqua, asole di metallo sostituite da pezzi di plastica e tanto altro ancora. Ma non è tutto. Ci sono numerosissimi pali della luce con la base corrosa e bucata dalla ruggine e dunque a potenziale rischio crollo, alcuni dei quali nel passato sono stati rimossi solo grazie al provvidenziale intervento dei Vigili del Fuoco richiesto dal Partito guidato da Domenico Savio. E proprio grazie alla battaglia politica e sociale portata avanti dal PCIML, che tempo fa, l'Amministrazione comunale guidata da Giuseppe Ferrandino, ha annunciato e garantito di essersi attivata per mettere in sicurezza l'intero impianto della pubblica illuminazione di Ischia. Ed è per questo motivo che da oltre un anno, sono stati individuati e contrassegnati con della vernice rossa moltissimi pali della luce a rischio crollo ma incredibilmente non ancora rimossi e sostituiti. Che vergogna! Contrassegnati da oltre un anno per essere rimossi, sono ancora presenti su moltissime strade ischitane a rappresentare un grave pericolo per l'incolumità di pedoni e automobilisti. Così come non sono stati ancora incredibilmente sostituiti, sempre da oltre un anno, i pali rimossi grazie alle nostre battaglie in via Variopinto, in via Fasolara, in via dell'Amicizia, in via Morgioni e in via dello Stadio dove il pericolo di crollo dei pali della luce è stato sostituito da quello ancora più grave derivante dalla mancanza della luce pubblica su lunghi tratti di importantissime, centralissime e frequentatissime strade comunali e a nulla servono le quotidiane lamentele della cittadinanza. Scandaloso. Così a Ischia mentre anche quest’anno si sono trovati e investiti lauti finanziamenti per addobbare finemente con festoni luminosi sfavillanti alberi di Natale vie e piazze del Paese, si continua a non avere la volontà politica di trovare i soldi per mettere in sicurezza l’impianto della pubblica illuminazione ancora obsoleto e pericoloso: assurdo!
Un’ultima vergogna: ricordate i nuovi pali della luce collocati oltre un anno fa in via Edgardo Cortese sopra gli scivoli per i disabili e per cui siamo riusciti a sollevare uno scandalo mediatico internazione? Ebbene l’Amministrazione comunale Ferrandino in questi giorni se ne è occupata, non per spostarli e liberare finalmente gli scivoli dall’intollerabile barriera architettonica creata, ma per sistemare delle stelle natalizie luminose accanto ai lampioni: incredibile!

Commenta Stampa
di Gennaro Savio
Riproduzione riservata ©