Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

ISTAT: NEL 2008 C'E' MEZZO MILIONE DI STRANIERI IN PIU'


ISTAT: NEL 2008 C'E' MEZZO MILIONE DI STRANIERI IN PIU'
09/10/2008, 12:10

Secondo i dati ISTAT, in Italia i cittadini stranieri al primo gennaio 2008 sono circa tre milioni e mezzo, contro i circa 3 milioni che erano presenti l'anno precendete. Questo aumento è dovuto, in massima parte, all'arrivo dei rumeni (quasi 300 mila), che sono entrati nell'Unione Europea nel 2007 e quindi hanno libertà di circolazione. 475 mila di questi stranieri sono nati in Italia, di cui 64 mila nel 2007. I cittadini stranieri provengono per lo più dai Paesi dell'Est, sia quelli che adesso fanno parte dell'Unione Europea (Bulgaria, Romania) sia quelli che sono ancora fuori (Bielorussia, Ucraina, Moldavia). Ma resta il fatto che preferiscono stare al Nord (62%), dato che lì è più facile trovare lavoro sia nelle fabbriche sia, data la maggiore ricchezza esistente, essere assunti come badanti. Aumentano di 40 mila unità anche coloro che ottengono la cittadinanza italiana, per lo più col matrimonio. E in questo caso, trattandosi di donne che assumono la cittadinanza del marito, aumentano significativamente la percentuale femminile nel computo dei nuovi arrivati. Dà da pensare il fatto che siano pochi coloro che chiedono di acquisire la cittadinanza italiana tramite naturalizzazione (servono 10 anni di permanenza continuativa sul territorio italiano), anche se sono ben 630 mila quelli che sono in possesso del requisito necessario.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©