Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Dati diffusi dalla ricercatrice Linda Laura Sabatini

Istat:842mila donne hanno subito ricatti sessuali su lavoro


Istat:842mila donne hanno subito ricatti sessuali su lavoro
27/11/2012, 15:59

ROMA – Sono 842mila, secondo la ricercatrice Istat, Linda Laura Sabatini,  le donne che hanno subito ricatti sessuali sul lavoro nel corso della propria vita lavorativa. Il dato e' stato  diffuso in  un convegno sulla violenza sulle donne nei luoghi di lavoro. Circa 488mila donne ha subito una richiesta di disponibilità  sessuale, mentre 247mila ha avuto un ricatto sessuale esplicito all'assunzione. Per 234mila donne, secondo i dati del 2009, il ricatto e' stato subito ''per mantenere il posto di lavoro e fare carriera''. La maggioranza delle donne, spiega Sabatini, ha cambiato lavoro volontariamente (il 57,2%).

"Bisognerebbe domandarsi - ha detto - che cosa è successo negli anni della crisi". L'Istat sottolinea che il rischio di molestie sessuali ha riguardato nel complesso un milione 224mila donne, l'8,5% delle donne tra i 14 e i 65 anni. Per queste persone il luogo di lavoro ha rappresentato e rappresenta un rischio rispetto alla possibilità di subire reati sessuali.

Secondo i dati Istat la molestia riguarda tutte le donne, ma in particolare colpisce quelle tra i 35 e i 54 anni con una maggiore frequenza per le donne che vivono da sole e le diplomate e le laureate. Sono colpite soprattutto le donne che lavorano nei trasporti, nelle comunicazioni e nella pubblica amministrazioni e le residenti nei centri medio-piccoli.

Commenta Stampa
di Rosario Scavetta
Riproduzione riservata ©